FAQ

Home » FAQ

F.A.Q. – Frequently Asked Questions

Domande ricorrenti degli utenti

Come viene gestita la cartella clinica anamnestica nel sistema TGSpeedy?

Il programma consente la personalizzazione completa delle schede che compongono la cartella clinica. Oltre all’anamnesi è possibile definire delle schede specifiche per ogni branca specialistica: fisioterapia, odontoiatria, ginecologia, ortopedia, etc.
Il cliente può utilizzare come modello di riferimento l’eventuale modulo cartaceo che ha sempre utilizzato o, in alternativo, quello proposto da noi in fase di prima attivazione. Lo stesso modello potrà essere riportato come immagine nel programma. All’interno del programma sarà poi possibile riempire l’immagine acquisita con campi speciali, ovvero il cui comportamento può variare a seconda del contesto di compilazione e delle regole di correlazione definite.
E’ ad esempio possibile fare in modo che la selezione di una casellina in un questionario generi automaticamente la richiesta di scegliere da un elenco predefinito una voce specifica e questa selezione potrà influire su tutto il comportamento del sistema, dalla prenotazione alla fatturazione.

Quali strumenti è possibile utilizzare per contattare i pazienti?
Al termine di un trattamento è possibile che il Paziente debba essere contattato per dei controlli periodici. In questo caso TGSpeedy dispone di diversi strumenti che facilitano il compito del medico o dello staff della struttura sanitaria.
I promemoria: l’utente ha la possibilità di registrare un promemoria con una scadenza ed eventualmente una ricorrenza, per giorni, settimane, mesi, anni etc. Alla data della scadenza, il programma visualizza un messaggio dopo aver digitato le proprie credenziali di accesso al sistema (nome utente e password). I promemoria possono essere classificati ed evidenziati in maniera personalizzabile con un colore di sfondo od uno stile di carattere, in modo da distinguerli facilmente per categoria l’uno dall’altro.
Allo scadere del promemoria il sistema invia automaticamente una notifica via email/sms all’interessato in modo da prendere visione dell’evento anche senza dover necessariamente accedere al proprio computer.
Invio di email/sms diretta: sia dal planning appuntamenti che dall’anagrafe è possibile inviare direttamente al paziente o ad un gruppo di pazienti un’email in formato HTML, con testo immagini e collegamenti ipertestuali. Analogamente sarà possibile inviare un messaggio di testo SMS della lunghezza massima di 160 caratteri.
Telefono software: il software VoIP integrato nel sistema TGSpeedy consente di ricevere e di effettuare chiamate telefoniche a costi vantaggiosi. Quando arriva una chiamata, viene automaticamente notificato l’eventuale dettaglio anagrafico corrispondente al Paziente chiamante, con la possibilità di visualizzare la fototessera abbinata.
Come installare TGSpeedy in Microsoft Windows?
  1. Installare TGSpeedy facendo click su questo link
  2. Per ottenere le credenziali dimostrative, compilare il Form di richiesta facendo click su questo link
  3. Se lo preferisci, puoi richiedere una dimostrazione specifica per il tuo settore di attività. Ti forniremo le credenziali per accedere o ci collegheremo con il tuo computer per dimostrarti personalmente di come TGSpeedy potrà essere di aiuto al tuo lavoro
Come è possibile ottenere un elenco dettagliato delle persone registrate in TGSpeedy?

In TGSpeedy l’elenco delle persone che viene consultato in fase di scelta contiene solo il nominativo ed il ruolo ad esso associato all’interno del programma. Facendo click su una riga risultante sulla parte destra della maschera elenco compare l’insieme delle informazioni anagrafiche riguardanti il nominativo corrispondente. Ma se volessimo avere un elenco completo delle persone, senza il bisogno di dover fare click su di una riga alla volta, ci viene in aiuto una nuova maschera, l’Elenco Completo Persone.
La maschera è accessibile dal menu Tabelle->Persone->Elenco Completo Persone.
Indicando i parametri di ricerca si otterrà un elenco con Nominativo, Indirizzo, Ruolo, Sede di appartenenza, Recapiti, etc.
Con doppio click in corrispondenza di un nominativo, sarà possibile visualizzarlo in anagrafe con la possibilità di modificare, eventualmente, le informazioni.
Una volta ottenuto l’elenco desiderato, sarà possibile inviare ai nominativi selezionati un promemoria via EMail o SMS oppure stampare delle etichette di spedizione.

É possibile importare immagini DICOM?

Con TGSpeedy l’importazione e la consultazione di immagini DICOM diventa semplice, pratica e veloce. Basta accedere alla maschera Sistema->Immagini DICOM e in pochi istanti avrete la possibilità di consultare ed importare le immagini DICOM presenti in un CD, DVD, memoria esterna o percorso locale del proprio PC.

Problemi di stampa con TGSpeedy versione 4.2.0.0 o superiore

Prima del rilascio della versione 4.2.0.0 sono stati rilasciati degli aggiornamenti di preparazione importanti. Durante la fase di installazione degli aggiornamenti, se l’operatore per errore ha interrotto l’installazione chiudendo la finestra o se per qualche motivo l’installazione non sia andata a buon fine, all’atto di stampare è possibile che TGSpeedy dia errore e segnali il problema ‘Impossibile visualizzare la stampa’.Per risolvere il problema è sufficiente scaricare nuovamente l’aggiornamento, facendo click qui. Quando richiesto, inserire il proprio nome utente e password di accesso a TGSpeedy.I nostri uffici rimango a vostra completa disposizione per fornirvi il necessario supporto tecnico.

É possibile registrare una nota di credito?

La registrazione delle note di credito in TGSpeedy è estremamente semplice ed automatizzata.

Come si interpreta la stampa di base dell'estratto conto interventi?

L’estratto conto interventi è l’insieme degli interventi eseguiti e degli eventuali pagamenti corrisposti in un determinato arco di tempo. E’ possibile ottenere l’estratto conto interventi facendo click sulla voce di menu Operazioni->Interventi->Estratto conto interventi. Una volta impostata la maschera con i parametri di ricerca si ottiene il riepilogo desiderato.
L’elenco è costituito da tre colonne di importi:

  • Importo interventi eseguiti: il valore di listino dell’intervento eseguito
  • Importo incassato: valore incassato corrispondente agli interventi in base alla cronologia di esecuzione
  • Costo materiali: valore corrispondente ai materiali utilizzati per eseguire l’intervento corrispondente.

In basso alla maschera, invece, compariranno i totali seguenti:

  • Valore interventi eseguiti: somma della colonna ‘Importo interventi eseguiti’
  • Valore sconti: insieme degli sconti applicati in fase di fatturazione agli interventi eseguiti
  • Importo incassato: somma degli incassi percepiti relativi agli interventi eseguiti nel periodo indicato.

E’ possibile ottenere una stampa di base del risultato visualizzato, semplicemente facendo click sul pulsante ‘Stampa’. La stampa visualizzerà un riepilogo analitico degli interventi suddiviso per operatore che ha eseguito l’intervento e per la natura dell’intervento stesso. In questo modo sarà possibile ottenere una stima del rendimento del singolo operatore e di una tipologia di intervento specifica.
Per ogni operatore, a fine pagina, saranno evidenziati i seguenti totali:

  • Valore eseguito: totale del prezzo applicato ad ogni singolo intervento. Se l’intervento è stato fatturato, il prezzo corrisponde a quanto applicato in fattura, altrimenti viene considerato il prezzo di listino.
  • Valore stornato: totale degli sconti concessi per ogni singolo intervento. Nel caso in cui all’atto della fatturazione sia stato applicato uno sconto al singolo intervento, il valore dello sconto applicato sarà evidenziato nella colonna del Valore Stornato.
  • Saldo Operatore: il saldo è costituito dalla somma del valore delle prestazioni eseguite e fatturate alla quale dovrà aggiungersi il valore degli sconti. La produttività dell’operatore, infatti, non dipende dal prezzo applicato al cliente finale ma dalla tipologia e dalla quantità degli interventi eseguiti, indipendentemente se siano stati applicati degli sconti dal front-office all’atto della fatturazione. Sommando il valore fatturato con gli sconti, infatti, si otterrà il valore globale degli interventi eseguiti che costituirà il Saldo Operatore.
  • Totale Costi Operatore: Il costo medio annuale di ciascun operatore può essere impostato nell’apposito campo tra le opzioni di TGSpeedy (Sistema->Opzioni). Questo valore viene confrontato con il numero di ore dichiarate in agenda di prenotazione come periodo lavorativo. In questo modo viene stimato il costo medio che l’azienda sostiene per ciascun operatore.
  • Totale Costi Materiale: costituisce il totale del valore dei materiali impiegati per eseguire gli interventi. L’abbinamento viene fatto al momento di selezionare un elemento all’interno di un intervento (Operazioni->Interventi->Gestione Interventi). Se ad ogni singolo elemento è stato associato uno specifico gruppo di articoli di magazzino, il valore corrispondente verrà conteggiato come ‘Costo Materiali’.
  • Saldo Produttività: la produttività di ciascun operatore sarà data dal Saldo operatore, meno Totale Costi Operatore, meno Totale Costi Materiale.
Come controllare gli accessi a TGSpeedy?

In base al D.Lgs 196/2003 (Privacy) i sistemi gestionali devono consentire la consultazione di un elenco degli accessi. In TGSpeedy è presente la voce Elenco Accessi nel menu Sistema. Facendo click sulla voce di menu, viene aperta una maschera ad elenco in cui è possibile filtrare il risultato in base al nominativo o all’intervallo di date.
L’elenco visualizza in dettaglio gli utenti che sono entrati nel programma digitando il proprio nome utente e la propria password nella maschera di ingresso. Oltre alle credenziali di accesso e al nominativo, viene tenuta traccia della data e dell’ora in cui l’accesso è stato eseguito ed, eventualmente, della data e dell’ora in cui l’utente è uscito da TGSpeedy.
Le righe evidenziate in rosso si riferiscono agli accessi in corso, ovverro, a quegli utente che non sono ancora usciti da TGSpeedy.

Come cambiare il colore degli appuntamenti nel planning?

Nella maschera del planning, quando viene visualizzata la scheda Generale gli appuntamenti assumono la colorazione corrispondente all’agenda di appartenenza. Se invece si fa click su una singola agenda, il colore degli appuntamenti cambia in base a quanto impostato nella maschera delle opzioni.

Fare click sulla voce di menu Sistema->Opzioni per aprire la maschera delle opzioni. Poi selezionare la scheda Appuntamenti. Nel riquadro Colorazione appuntamenti è possibile scegliere tra le seguenti opzioni:

  • In base al tipo di servizi: gli appuntamenti vengono colorati in base alla colorazione degli oggetti prenotati.
  • In base allo stile dell’operatore: gli appuntamenti vengono colorati in base alla colorazione che assume l’operatore corrispondente all’agenda di prenotazione.
  • In base allo stile del nominativo: gli appuntamenti vengono colorati in base alla colorazione che assume il nominativo al quale è intestato l’appuntamento.
  • In base alla seguente caratteristica del nominativo: gli appuntamenti vengono colorati in base ad una particolare caratteristica impostata nell’anagrafe del nominativo.
Il bollo viene assolto in modo virtuale?
La marca da bollo è assolta in maniera virtuale.
In ordine agli obblighi relativi ai documenti informatici, vanno applicate, oltre alle disposizioni contenute nell’art. 21, anche quelle previste nel Decreto 23/01/2004 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, secondo il quale l’emissione, la conservazione e l’esibizione dei documenti, sotto forma di documenti informatici avvengano in applicazione delle disposizioni del DPR n. 445/2000, del DPCM 08/02/1999 e della deliberazione dell’AIPA n. 42 del 13/12/2001. In particolare, ai sensi dell’art. 7, del citato Decreto 23/01/2004, l’imposta di bollo sui documenti informatici è corrisposta mediante versamento nei modi di cui al Dlgs n. 237/97.
L’interessato deve presentare all’Ufficio Locale dell’Agenzia delle Entrate competente una comunicazione con l’indicazione presunto dei documenti e dei registi che potranno essere emessi o utilizzati durante l’anno, nonché l’importo e gli estremi dell’avvenuto pagamento dell’imposta. Entro il mese di gennaio dell’anno successivo, presenta anche la comunicazione contenente l’indicazione del numero dei documenti informatici, distinti per tipologia, formati nell’anno precedente con gli estremi del versamento dell’eventuale differenza dell’imposta.
In pratica, occorre preventivamente calcolare quante fatture si prevede di emettere soggette ad imposta di bollo ed effettuare un preventivo versamento sulla base di una autorizzazione che viene concessa dall’Agenzia delle Entrate. A gennaio dell’anno successivo sarà eseguito un conguaglio e sarà versata l’eventuale differenza. Gli estremi di detta autorizzazione dovranno essere indicati sulle fatture emesse.
Con TGSpeedy puoi firmare i tuoi documenti con inchiostro elettronico?

Con l’ausilio di una tavoletta grafica è possibile firmare le anteprime di stampa e conservare il documento firmato all’interno di TGSpeedy, al posto della propria copia cartacea. Per saperne di più sulla firma ad inchiostro elettronico, vi invitiamo a consultare la guida on-line.

Si può utilizzare la tastiera per velocizzare l'uso di TGSpeedy?

L’uso della tastiera consente di operare nelle maschere di TGSpeedy in modo più rapido.
Utilizzando i tasti funzione, infatti, è possibile compiere operazioni ripetitive senza dover far uso del mouse. I tasti funzione sono situati nella parte alta della propria tastiera e sono identificabili dalla serigrafia recante una lettera F ed un numero progressivo da 1 a 12. Il tasto F3, ad esempio, consente di attivare la maschera elenco, evitanto, così di dover fare doppio click con il mouse nel campo.
Per conoscere tutti i tasti funzione utilizzati da TGSpeedy, fare click con il mouse sulla voce di menu ?->Tasti di scelta rapida.

Come si imposta un promemoria automatico per gli appuntamenti?

Con un promemoria è possibile avvisare automaticamente il nominativo dell’appuntamento con un messaggio EMail o SMS. Scopri come guardando la video-guida.

Cosa sono i Fascicoli e come utilizzarli?

I fascicoli in TGSpeedy sono un utile strumento di archiviazione e catalogazione dei propri file e documenti. E’ possibile archiviare in un fascicolo foto, filmati, immagini, file pdf, excel, word etc per poi consultarli ovunque sia presente un collegamento ad Internet.
Per sapere come utilizzare i fascicoli in TGSpeedy, vi invitiamo a prendere visione del video dimostrativo.

Come aumentare le proposte di appuntamento?

Quando si crea un nuovo appuntamento, il sistema provvede a fornire il primo posto libero trovato, in base alle preferenze indicate (data, ora, agenda di prenotazione e politiche di accettazione aziendale). Nell’eventualità in cui tale proposta non soddisfi il cliente o l’operatore stesso, sarebbe necessario modificare manualmente le preferenze e chiedere al sistema di rieseguire la ricerca del primo posto libero.
Questo comportamento puo’ essere automatizzato consentendo a TGSpeedy di ricercare una nuova proposta di appuntamento oltre la prima, anche senza l’intervento manuale dell’operatore.
In questo modo è possibile aumentare la probabilità che le proposte soddisfino le aspettative del cliente e/o dell’operatore, velocizzando cosi’ l’intera operazione.

Esiste un modo rapido per correggere gli errori di arrotondamento delle registrazioni automatiche in TGSpeedy?

Quando viene registrata una fattura di acquisto o di vendita, TGSpeedy genera automaticamente le scritture contabili di prima nota. E’ possibile, a causa della gestione a 4 cifre decimali, che alcuni movimenti vengano evidenziati come sbilanciati per errori di arrotondamento alla terza cifra decimale.
Per evidenziare i movimenti sbilanciato è possibile seguire questa procedura:

  1. Aprire la maschera di gestione movimenti di prima nota (menu Operazioni->Funzioni contabili->Prima nota)
  2. Fare click sul pulsante ricerca
  3. Nella maschera della ricerca spuntare la casellina ‘Solo sbilanci’ e fare click sul pulsante a fianco ‘Ricerca’

In questo modo saranno elencati tutti i movimenti sbilanciati con l’entità dello sbilancio evidenziata nell’apposita colonna.
Per correggere automaticamente gli sbilanci con valore inferiore a due centesimi di euro, è possibile fare uso della maschera attivabile dal menu Operazioni->Funzioni contabili->Correzione arrotondamenti.

Come aggiungere e gestire l'archivio Articoli di Magazzino?

L’archivio Articoli di Magazzino in TGSpeedy può essere organizzato in maniera gerarchica, senza limiti di “profondita'”. Gli articoli possono essere importati automaticamente anche da un file CSV (testo delimiato da caratteri speciali). Importando gli articoli con la procedura automatica, l’archivio eventualmente esistente sara aggiornato con le informazioni importate.
Per organizzare gli articoli all’interno di TGSpeedy è sufficiente seguire i passi elencati:

  1. Accedere alla maschera di gestione articoli di inventario (Orologio->Tabelle->Gestione Articoli)
  2. Nel riquadro bianco a sinistra fare tasto dx con il mouse sullo sfondo bianco e scegliere la voce di menu Crea Radice
  3. Fare click con il tasto sx sulla nuova voce creata, per modificarne la descrizione. Questa voce sarà un primo raggruppamento per gli articoli che dovranno essere gestiti all’interno del sistema. Dopo aver digitato la nuova descrizione, è possibile premere il tasto INVIO della propria tastiera per uscire dalla modalità di modifica.
  4. Fare click con il tasto dx del mouse sulla voce creata (raggruppamento) e, successivamente, fare click sulla voce Aggiungi nodo. In questo modo sarà creata una nuova voce sotto al raggruppamento creato al punto 2
  5. Analogamente a quanto spiegato nel punto 3, modificare la descrizione. Questa voce potrà essere a sua volta un nuovo raggruppamento o la descrizione dell’articolo stesso.
  6. Procedere come descritto nei punti precedenti per continuare a strutturare l’archivio articoli secondo le proprie esigenze.
É possibile ricevere ed inviare email senza dover usare altri programmi?

Certamente! Per accedere alla maschera di visualizzazione posta in arrivo, occorre fare click sulla voce di menu Operazioni->Comunica->EMail.

La prima volta che viene aperta, viene proposto di indicare i parametri di accesso alla propria casella di posta elettronica. Dopo aver indicato le credenziali di autenticazione corrette, TGSpeedy provvederà a scaricare la posta in arrivo con gli eventuali allegati. Riducendo la maschera ad icona, sarà possibile continuare a lavorare normalmente. Il programma notificherà l’arrivo di un nuovo messaggio con un segnale acustico.

I messaggi di posta elettronica visualizzati su di un computer potranno essere visualizzati contemporaneamente anche in qualunque altro computer in cui è installato TGSpeedy.

Hai ancora dubbi su TGSpeedy?

Parla con un esperto