Importazione oggetti

  1. Home
  2.  » 
  3. Documentazione tecnica
  4.  » Importazione oggetti

TGSpeedy consente di importare l’archivio di oggetti da un file esterno. Con il concetto di oggetto si intendono tutte quelle prestazioni e servizi per i quali si va svolgere un’attività gestionale attraverso l’uso di TGSpeedy.

L’importazione avviane attraverso l’utilizzo di un fil CSV (comma separeted values). Si consigli di utilizzare un file Excel e poi, da questo salvare in formato CSV. Il salvataggio del file Excel in CSV, deve avvenire:

  • Senza separazione di testo;
  • utilizzando il simbolo | (pipe) come separatore di valori;
  • e cifre con decimali devono seguire l’annotazione internazionale (senza separatori delle migliaia, simboli di valuta e con il punto come separatore decimale).


Dopo aver prodotto il file CSV, si consiglia di ricercare al suo interno eventuali simboli di valuta (come ad esempio €) o come separatori di testo (come “).

Per importare il file CSV in TGSpeedy occorre fare click sulla voce di menù “Importazione dati” raggiungibile da Orologio -> Sistema -> Importazione Dati.

Il file CSV dovrà chiamarsi OBJECTS.CSV e dovrà contenere le seguenti colonne fondamentali:

  • DESCRIZIONE: descrizione del oggetto da importare;
  • RAGGRUPPAMENTO: descrizione del raggruppamento dei oggetti che include l’oggetto corrente;
  • CODICE CONTO ECONOMICO: Codice del conto economico da abbinare all’oggetto;
  • DURATA DI BASE IN MINUTI: durata della prestazione;
  • VISIBILE SOLO GESTIONALE: indicare 1 se l’oggetto deve essere visibile solo a livello gestionale;
  • VALIDA FINO AL: indicare la data di scadenza dell’oggetto, se l’oggetto non ha scadenza lasciare il campo vuoto.
  • CLASSIFICAZIONE: indicare la tipologia di spesa con uno dei seguenti valori (se omesso non verrà abbinata nessuna classificazione):
    • 00 – Rifiuto alla trasmissione TS
    • 99 – Non gestibile
    • TK – Ticket
    • FC – Farmaco
    • FV – Farmaco per uso veterinario
    • AD – Acquisto o affitto di dispositivo medico CE
    • AS – Spese sanitaririe relative ad ECG.
    • SR – Spese prestazioni assistenza specialistica ambulatoriale esclusi interventi di chirurgia estetica.
    • CT – Cure termali
    • PI – Protesica e integrativa
    • IC – Intervento di chirurgia estetica ambulatoriale o ospedaliero
    • AA – Altre spese

Il file CSV, deve contenere almeno un oggetto radice, ovvero un oggetto che ha il raggruppamento vuoto.

Per ogni oggetto possono essere impostate 0 o più proprietà codificate. Il nome delle colonne che contengono le codifiche degli oggetti dovranno iniziare con il prefisso “CODOBJ_” seguito dal nome della codifica. Il nome della codifica è consultabile nella gestione delle codifiche delle prestazioni. Se il valore indicato non esiste, viene aggiunto alla proprietà codificata indicata nell’intestazione della colonna.

Inoltre per ogni oggetto possono essere impostati 1 o più listini. Le colonne necessarie alla definizione dei listini sono ( l’IDListino è visibile nella gestione dei listini facendo click sul link “Imposta descrizione listini” ):

  • PREZZO UNITARIO_{IDListino}: Occorre indicare il prezzo unitario per quella prestazione;
  • SCONTO_{IDListino}: Occorre indicare la percentuale di sconto;
  • CODICE IVA_{IDListino}: occorre indicare il codice iva, consultabile dalla gestione dei codici iva (Orologio -> Tabelle  -> Gestione Codici IVA).

Per ogni listino importato è possibile abbinare una o più proprietà codificate, indicando il nome della colonna CODLIST_{IDListino}_{Descrizione Propietà}, la descrizione della proprietà è consultabile da Orologio -> Tabelle -> Persone -> Informazioni codificate persone -> Gestione informazioni codificate persone, mentre . In questa colonna occorre indicare la descrizione del valore che si vuole abbinare al listino. Questa colonna è opzionale;

Durante l’operazione di importazione il programma rimane bloccato fino al termine, quando un messaggio comparirà visualizzando l’esito finale.

Hai ancora dubbi su TGSpeedy?

Parla con un esperto